Chi siamo |

Chi siamo

Il C.d.A. del CG Rogno ASD.
Per tutti quelli che si son sempre chiesti chi sono i dirigenti di questa società? Chi organizza e fa tutto questo? Beh eccoli!!!
Questo è LO STAFF DEL CG

LA STORIELLA DELLA STORIA…
(di Bendotti William e Spadacini Alessandro con la preziosa collaborazione di “Mister” Angelo)
Prendete un  gruppo di padri di famiglia, il solito autobus che li porta al lavoro, le solite quattro chiacchiere prima di iniziare il proprio turno e alla fine della giornata durante il rientro a casa. Il pullman rallenta per la fermata proprio all’altezza del “campetto”… casualità, destino, chiamatelo come volete ma è troppo vicina a quel rettangolo per non notarlo, per non vedere che a tutto assomiglia fuorché ad un terreno da gioco.
Fù così che nelle loro discussioni si insinuò il problema del “campetto”: la situazione era visibile a tutti, la voglia di fare qualcosa nella testa di tutti così, d’un tratto, questo divenne l’argomento principale ed ebbe come conseguenza pratica l’approdo ad una tavola rotonda, con la disponibilità e l’avvallo del Parroco, Don Paolo.
Si trovarono il 20 ottobre 1984, salirono alla spicciolata la strada dell’asilo e nella stanza della ricreazione si guardarono in faccia, non sappiamo come si svolsero i fatti e nemmeno quanto durò l’incontro , l’unico atto scritto è questo:

In data 20/10/1984 è stato istituito il Consiglio del Centro Sportivo di Rogno sezione calcio, con i seguenti nominativi:

Presidente: Delvecchio Franco
Segretario cassiere: Molinari Giuseppe ( Bepi )
Responsabile: Bendotti Angelo
Allenatori: Medici Valentino, Sangalli Luca, Ducoli Pierino e Ducoli Pinuccio
Componenti il Direttivo: Mondini Giuseppe, Serioli Lorenzo, Spadacini Marino;
Collaboratori e Volontari: Contessi Angelo, Spagnoli Romano, Ducoli Tiziano, Caminada Gianni, Possessi Fabio.

Praticamente un esercito che negli anni mutò nell’organico ma non nello spirito; un gruppo che non perse certo tempo in chiacchiere, seppe adattarsi alla realtà ma soprattutto seppe cambiarla: il primo anno, affiliati con l’ U.S. Rogno, vennero iscritte due squadre al Campionato C.S.I. Vallecamonica nelle categorie Speranze e Giovanissimi ( quelle due maglie le abbiamo indossate un po’ tutti ); come spogliatoi vennero utilizzate le stanze della Vicinia (l’Oratorio) e, successivamente, la Cripta della Parrocchia e un piccolo locale a bordo campo la cui copertura fungeva da terrazza panoramica riservata ai minorenni, posizione invidiatissima per guardare le partite e tifare con le gambe a penzoloni.
Chi vi scrive se li ricorda molto bene ma ancor meglio la realizzazione degli spogliatoi nuovi, quelli che possiamo vedere oggi: un sogno rincorso per ben cinque anni ed infine realizzato fra l’ottobre del ‘88 e il febbraio dell’89; l’anno successivo l’illuminazione completava l’opera, complimenti a tutti i Volontari che hanno collaborato alla realizzazione e a tutte le Mamme che hanno custodito questi locali e che hanno accompagnato le partite con pentole di tè caldo e torte squisite, un grazie di cuore!
Non di sole strutture vive il C.G. Rogno e allora diamo pure risalto ai meriti sportivi perché non mancano: il primo campionato vinto risale alla stagione 87/88 nella categoria Giovanissimi; per due anni consecutivi, nel 93/94 e 94/95, il campionato Polisportivo, a cui si aggiungono numerosi piazzamenti e un numero sempre crescente di atleti: nella stagione 89/90 viene aggiunta una terza squadra, la quarta nel 91/92 e la quinta nel 95/96.
Negli ultimi anni viene riproposto anche il Torneo delle Contrade che nella sua prima edizione (novembre 1984) era chiamato Torneo Biennale: le prime sfide vennero disputate solo la domenica pomeriggio fra otto squadre accanite: Via della Rata, Via Nazionale, Via Tram, Via S.G. Gualberto, Via di Mezzo, Via Stradù, Via Roma e Via Pineta; due gironi di fuoco e spettacolo nostrano.
Siamo arrivati così al 1997, tre anni dopo aver festeggiato il decennale le forze venivano meno, i nuovi innesti tardavano ad arrivare e non restava che consegnare cassa e chiavi a Don Paolo; tutto si ferma, due anni di silenzio poi qualcosa sembra muoversi, il Torneo delle Contrade del 1999 è la miccia, la svolta è dietro l’angolo e la malattia per questo centro torna a mietere vittime: il cambio generazionale è avvenuto anche se i fondatori non si limitano certo a guardare.
Nella stagione 2000/01 il campo dell’oratorio ritrova le partite del CSI, giocando sotto le mentite spoglie dell’ US Rondinera (che ringraziamo per l’appoggio) ricomincia l’avventura del C.G. che si riforma ufficialmente nell’estate 2001.  Due squadre riavviano l’attività calcistica sotto l’effige del C.G.Rogno, l’anno successivo si aggiunge la pallavolo femminile che porta subito in dote il titolo del Campionato C.S.I. Vallecamonica approdando poi in Federazione e sviluppando il settore giovanile; nella stagione 05/06 le ragazze vincono il Campionato III^ divisione e approdano alla II^…
Sotto la visione dei fondatori storici che da sempre ci aiutano e sostengono il nuovo C.G. si muove, nell’estate 2003 il campetto oratoriale si rifà il look con un nuovo fondo e nuove recinzioni, l’anno successivo è il tempo invece delle tribune capaci di ospitare i nostri tifosi e d’arrivare così alla serata finale del 15° torneo contrade (30 settembre 2006) con il record… più di 200 persone a tifare divise tra tribuna curva nord “stradone” e parterre oratorio!!

Alla fine di questo racconto vi chiederete giustamente perché mai portiamo sulle divise uno scudetto che riporta l’anno 1983… Noi vi rispondiamo che l’ufficialità non corrisponde alla realtà: l’idea è nata nelle teste dei nostri fondatori ben prima che la portassero a battesimo.. da tempo il nostro gruppo si spendeva per questa bella storiella e a noi sembrava dovuto dargliene atto e merito.
Buona continuazione C.G.Rogno…..